BackHome/Storia
Page icon icon history

Fiera di Vicenza. Tra heritage e futuro

Un percorso attraverso foto d’epoca, immagini d’archivio, ritagli di giornale e testimonianze per ripercorrere la storia e i protagonisti della nostra Fiera.
1694

La Fiera Franca

La città chiese al governo veneto di istituire una fiera franca per risollevarsi dalla grave condizione economica che è andata peggiorando nei secoli XVI e XVII. Il governo fece questa concessione e si tenne così in piazza dei Signori fino al 1705, anno in cui si estese anche in Piazza Biade.
History half 1694la fiera franca history image
1946

La grande Apertura

L'inizio di una Grande Storia

Nel 1946 si inaugura la Fiera Campionaria nei nuovi padiglioni della Fiera di Vicenza ai Giardini Salvi, vengono ristrutturati gli edifici pubblici, costruite nuove struttura per la città, nascono nuovi quartieri residenziali.

History wide 1946
1947
History half 1 1947

La Fiera Nazionale

Dopo la guerra si stimarono circa l’80 per cento di danni sulla produttività rispetto all’inizio del conflitto, nel 45’ fu coraggiosa la prima fiera post-bellica; il 46’ fu poi l’anno della prima fiera dell’era contemporanea; però l’edizione che rilanciò veramente l’economia vicentina fu quella del 1947.
1948

Nasce l'Ente Fiera di Vicenza

Questo è un anno fondamentale per la storia di Vicenza: nasce infatti l’Ente Fiera di Vicenza, un marchio che costituisce la volontà solida di garantire un’amministrazione stabile della Fiera. Sarà presente all’inaugurazione anche il Presidente Alcide De Gasperi.

Nella foto a sinistra di De Gasperi l'avvocato Giacomo Rumor. Alla destra il conte Gaetano Marzotto.
History half 1948 de gasperi
1949
History half 1949

Anno di lana e ceramica

Fu l’anno in cui il maggior risalto lo ebbero la fiera della Lana e quella della Ceramica, fu eretto per l’occasione un padiglione smontabile al di fuori della sede storica dei giardini Salvi. Questo è anche l’anno di una manifestazione di alta moda svoltasi al teatro olimpico, per dare risalto alla preziosa artigianalità dei nostri sarti.
1950

Tutto un anno in pochi giorni

"A poco più di tre anni dalla fine della guerra, quando la città appare devastata, ed eravamo in gran parte privi di strade, con i mercati distrutti, abbiamo visto l'opera di ricostruzione e di sviluppo affermarsi con goliarda mirabile energia in tutti i settori."  Giornale di Vicenza

Oltre che dalla folla imponente (mezzo milione di persone) il Gazzettino è colpito da bionde, brune, castane... le addette ai vari settori che valorizzano i prodotti con la loro grazia e gentilezza e con il tatto con il quale rispondono ai visitatori.
History wide 1950
1954

Prima mostra nazionale Oreficeria e Argenteria

Dopo l’agricoltura, la ceramica, la lana e la moda arriva la fiera dell’Oro, che da questo momento diventerà la punta di diamante delle Fiere di Vicenza.
History half 1954
1965
History half 1965

La fiera motore dell’economia

Sono gli anni 60’ il periodo del grande boom economico in Italia e la fiera di Vicenza ne è un esempio fondamentale. Le esportazioni orafe nazionali crescono del 40% dal 1954 al 1964, occupando il primo posto nel mondo. Germania e Usa vendono all’estero quanto il nostro paese, ma di fatto riesportano per lo più gioielli made in Italy. Alla fiera del 65’ il valore di oro e gioielli esposto ammonta a 5 miliardi.
1972

La nuova sede

È l’anno in cui la fiera lascia la storica sede del giardino Salvi e viene inaugurata la nuova struttura, denominata il tempio azteco. I lavori sono durati due anni, la Fiera di Vicenza era pronta per nuovi traguardi, erano già sei le fiere di quell’anno, di cui due orafe.
History half 1972
2014

Il Nuovo Padiglione

Una nuova architettura come punto di partenza di un importante processo di ampliamento e armonizzazione dello spazio Fiera di Vicenza e del suo Quartiere Fieristico. Un progetto orientato ad implementare performance e competitività per riconfermare Fiera come punto di riferimento eccellente nel mondo.
History wide pad7 3 wide